950978256879076619643965315261241298518016n

SERRAMENTI - ZANZARIERE - CARPENTERIA

Telefono/Cellulare

Email

Sede

 

Tel. +39 095391081

Cell. + 39 3517194151

 

 

 

pmserramenti@outlook.it

 

 

 

Viale Della Resistenza 108/A

95032 - Belpasso (Catania)

 

 

Contattaci

+ 39 3517194151

Viale Della Resistenza 108A, 95032 Belpasso (CT)

Social


facebook
instagram
whatsapp

Bonus infissi 2020: cos’è e come funziona?

2020-09-02 16:37

Riccardo Pennisi

Bonus infissi 2020: cos’è e come funziona?

Bonus infissi 2020: facciamo il punto della situazione per eliminare ogni dubbio in merito alla detrazione fiscale che è possibile sfruttare. Ecco cos

Bonus infissi 2020: facciamo il punto della situazione per eliminare ogni dubbio in merito alla detrazione fiscale che è possibile sfruttare.

 

Ecco cosa puoi ottenere con la sola sostituzione dei tuoi vecchi infissi. 

 

 

Come funziona il nuovo bonus infissi 2020?

 

Quali detrazioni si possono ottenere e quali requisiti bisogna avere.

E’ possibile beneficiare del Superbonus al 110%? Ecco tutti i dettagli.

 

Per quanto concerne il funzionamento del Bonus infissi 2020, occorre effettuare una distinzione, a seconda dal tipo di acquisto che si va a compiere. Può rientrare nel bonus ristrutturazioni, in quello relativo ai mobili con detrazione al 50% o nell’Ecobonus al 110% (soltanto in presenza di determinati presupposti).

 

I limiti posti dal Decreto Rilancio sono ben chiari – come il superamento delle 2 classi energetiche, il rispetto dei CAM e gli interventi principali da fare – e tra gli interventi “trainanti” non si legge “sostituzione degli infissi”.  

 

 

Come sfruttare il bonus infissi 2020 e dare una risposta alla domanda “a quale percentuale di detrazione far riferimento”? 

 

Prima di passare ai requisiti minimi da rispettare per rientrare tra i beneficiari della detrazione, mi preme sottolineare che: 

il bonus finestre e infissi 2020 può rientrare nel bonus ristrutturazioni con detrazione al 50% e nell’Ecobonus con detrazione al 110%.

Quindi, a seconda dell’intervento che andrai a fare per migliorare le prestazioni energetiche della tua casa, ti si prospetterà una diversa situazione. 

 

Chiarito che per accedere al superbonus è obbligatorio effettuare precisi interventi di riqualificazione, e che la sostituzione dei vecchi infissi può solo far da contorno, vediamo insieme cosa succede se devi sostituire SOLTANTO le tue vecchie finestre poco prestazionali. 

Bonus infissi 2020: quali sono i requisiti necessari per usufruire degli incentivi e chi può richiederli?

 

Entriamo, ora, nel mondo della detrazione fiscale al 50% per 10 anni, cioè delle misure che già esistevano prima dell’approvazione del Decreto Rilancio. 

Se devi effettuare lavori di sostituzione degli infissi – che ricordo essere un intervento molto importante per migliorare comfort abitativo e abbassare i consumi di energia in casa – l’immobile di riferimento deve essere:

 

  • accatastato o in fase di accatastamento al momento della richiesta;
  • in regola con il pagamento dei tributi;
  • già dotato di un impianto di riscaldamento.

 

I beneficiari del bonus infissi 2020 con detrazione al 50%, oltre ai proprietari e nudi proprietari dell’immobile con le suddette caratteristiche, possono essere:

 

  • locatari;
  • comodatari;
  • familiare convivente;
  • titolari di un diritto di godimento (usufrutto, uso, abitazione o superficie). 

Bonus finestre e infissi 2020: ecco gli interventi che permettono di accedere alla detrazione del 50%

 

Anche la sostituzione dei vecchi infissi rientra tra gli interventi utili per ottenere un netto miglioramento energetico della tua casa. 

Nuovi infissi prestazionali e una posa in opera qualificata possono garantirti notevoli vantaggi energetici, ma stando ai commi dell’articolo 119 del Decreto Rilancio tutto questo non basta per poter usufruire del superbonus del 110%. 

 

Quindi, se non devi effettuare nessun altro intervento di isolamento delle superfici esterne (capotto termico) o sostituire i vecchi impianti di climatizzazione, puoi sempre sfruttare il bonus infissi che continua ad esistere e resistere. 

 

Gli interventi che danno diritto a questo bonus sono tutti quelli relativi alla fornitura e alla posa in opera di:

 

  • nuove finestre;
  • porte d’ingresso;
  • scuri, persiane, avvolgibili e cassonetti quando la sostituzione avviene insieme alla posa dei nuovi infissi;
  • tende da sole;
  • sostituzione dei vetri per il miglioramento delle caratteristiche energetiche della casa.

 

E per tutti questi interventi sono previsti ulteriori requisiti tecnici da rispettare.

I “dettagli tecnici” del bonus infissi 2020

 

Così come per l’Ecobonus, che prevede la valutazione della classe energetica prima e dopo gli interventi – A.P.E. rilasciata nella forma di dichiarazione asseverata da un tecnico qualificato per attestare il salto di 2 classi energetiche- anche per il bonus infissi 2020 sono previste specifici requisiti tecnici di intervento. 

Provo ad essere più chiaro. 

Tutti gli interventi devono:

 

  • prevedere la sostituzione o modifica (ad esempio, vetrazione) di infissi già installati presso l’immobile;
  • delimitare il volume riscaldato verso l’esterno o verso vani non riscaldati. 

 

Inoltre, i nuovi infissi devono necessariamente garantire un valore di trasmittanza termica (Uw) inferiore o uguale al valore riportato in tabella 2 del D.M. e calcolato in base alla zona climatica dove si trova l’edificio. 

 

Anche in questo caso, cioè per ottenere la detrazione fiscale del 50% con la sostituzione dei soli infissi, è richiesta una dichiarazione asseverata redatta da un tecnico abilitato.

 

È un documento molto importante, perché dovrà attestare il valore di trasmittanza dei nuovi infissi e verificarne la compatibilità con quanto previsto dal decreto. 

 

È obbligatoria?

 

No, perché il bonus sostituzione infissi 2020 prevede la possibilità di utilizzare la certificazione originale del produttore degli infissi, per garantire che gli stessi rispettino i requisiti di trasmittanza. 

 

Di certo, una dichiarazione asseverata è una garanzia in più per procedere con maggiore tranquillità alla richiesta della detrazione. 

cattura-1599057329.webp

Clicca qui per scaricare il PDF con i CAM "Criteri Ambientali Minimi"  suddivisi per provincia riguardo il territorio siciliano.

Ecco la procedura per ottenere la detrazione del 50% prevista dal bonus infissi 2020​

 

Chiarito che il bonus sostituzione infissi e serramenti prevede una detrazione del 50% delle spese totali sostenute, vediamo quali sono le modalità di pagamento e gli altri adempimenti da fare. 

 

Per ottenere la detrazione Irpef ripartita in 10 quote annuali con rate di identico importo (le spese sostenute nel 2020 saranno portate in detrazione nella dichiarazione dei redditi 2021), dovrai seguire specifiche procedure.

 

Per quanto riguarda la modalità di pagamento del bonus infissi 2020 è previsto che le spese agevolabili devono essere pagate tramite bonifico parlante o bonifico online bancario o postale, con chiara indicazione della causale del versamento. 

 

Una procedura che serve anche ad applicare la trattenuta dell’8% prevista dalla legge. 

 

Ma importante è la Comunicazione all’Enea che deve essere fatta entro 90 giorni dalla fine dei lavori, a cui allegare la scheda descrittiva dell’intervento e la dichiarazione asseverata o certificazione del produttore per quanto riguarda i valori di trasmittanza termica. 

privacy-policy

cookie-policy

Copyright © 2020 P.M. Serramenti di Pennisi Giuseppe - P. IVA 05190200872

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder